Componenti e tipologia di collegamenti.

A. Costantini | (la videolezione) L’industria dell’Elettronica e dei Semiconduttori spesso sfugge all’attenzione dei media in confronto ad altri settori come l’Intelligenza Artificiale, l’Automazione, il Big Data o il 5G. Tuttavia è proprio l’Elettronica a costituire la base materiale della rivoluzione digitale, a rappresentarne il limite tecnico fondamentale e ad abilitarne nuove applicazioni. I progressi tecnologici odierni e futuri sono infatti legati alla crescita esponenziale del numero di componenti elementari, i transistor, all’interno dei dispositivi elettronici più complessi, i chip, e allo sviluppo di tecniche hardware che utilizzano questi chip per processare volumi di dati sempre più grandi e complessi. Oggi le dimensioni di un transistor sono di pochi nanometri, cioè nell’ordine del milionesimo di millimetro. La tecnologia nanoelettronica è una delle più raffinate e incredibili che l’uomo sia riuscito a realizzare!