Agenda 2030

Prof.ssa M. Russo | Due compiti autentici realizzati dai ragazzi di III CAT e attesi al termine di un’UDA interdisciplinare relativa alla disciplina trasversale dell’Educazione civica, dal titolo "Città e comunità sostenibili" - Goal n. 11 dell'Agenda 2030, afferente alla tematica dello “SVILUPPO SOSTENIBILE, educazione ambientale, conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio”, come da D.M n.35/2020 “Linee guida per l’insegnamento dell’educazione civica, ai sensi dell’articolo 3 della legge 20 agosto 2019, n. 92”.

L’UdA in questione mira allo sviluppo delle seguenti competenze chiave europee:

Competenza digitale (E4)

Competenza personale, sociale e capacità di imparare ad imparare (E5)

Competenza sociale e civica in materia di cittadinanza (E6)

Competenza in materia di consapevolezza ed espressione culturali (E8).

Sempre lavorando in piccolo gruppo, mediante la metodologia del cooperative learning, gli alunni hanno realizzato due presentazioni multimediali, dapprima una presentazione in PPT, poi una presentazione video, utilizzando il programma Windows Movie Maker, sugli argomenti scelti per le Materie letterarie:

 • Come nasce l’Agenda 2030:

il Rapporto Brundtland e il modello dello “sviluppo sostenibile”; la Conferenza di Rio e la formulazione dell’Agenda 21; il Protocollo di Kyoto sui cambiamenti climatici. 

• L’Agenda 2030, i suoi 17 obiettivi e relativi strumenti d’attuazione, in particolare il Goal n. 11. 

• Le città come luoghi dinamici di innovazione e cambiamento: il concetto di “Smart City” e le aree rilevanti per il suo sviluppo.

Si ricorda che l’UdA interdisciplinare si realizza quando un argomento o un qualsiasi altro oggetto di ricerca extracurriculare riceve un apporto mono-cognitivo e metacognitivo, quindi di conoscenze e di linguaggio, ma anche relativo all’ermeneutica, da altre discipline, affini o meno che siano. L’Unità di apprendimento mira a porre il ragazzo al centro dell’azione didattica e, richiedendo la sua partecipazione attiva, in modo individuale o in gruppo, favorisce la costruzione personale delle conoscenze. Inoltre, ricorrendo ad attività e strumenti diversificati, anche innovativi e tecnologici, consente la personalizzazione dell’apprendimento.